celli stuffed from abruzzo

Celli Ripieni

Pubblicato il Pubblicato in Cucinare, Dolci

Questa che scrivo e’ la ricetta del cuore, rievoca tanti bei ricordi.

Si tratta dei tarallucci abruzzesi o tarallucci, hanno un profumo che non potro’ mai scordare e che mi manca molto.

Mia nonna, sapendo del mio arrivo per le vacanze estive, mi comprava un vassoio intero!

Sono proprio i miei dolci preferiti.

Mi ricordo la mattina appena sveglia  il profumo di caffe’ salire dalle scale e subito appena infilato il costume scendevo in cucina ed ecco li ad aspettarmi il mitico termos colmo di caffe’ bollente e questi favolosi dolci.

Non vi dico la difficolta’ per trovare la marmellata d’uva, alla fine ci sono riuscita!

tarallucci abruzzesi

5.0 from 1 reviews

Celli Ripieni

 
Ricetta per preparare dei dolci tipici abruzzesi, i tarallucci ripieni
Autore:
Ricetta: Dolce
Cucina: Italiana

Ingredienti

pasta
  • 1 bicchiere di olio extra vergine d'oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 450 g. circa di farina tipo 00 ( in teoria la farina viene messa quella che prende l’impasto; queste sono ricette della nonna ...sono da prendere cosi’)
  • Ripieno
  • 250 g. di marmellata di mosto d’uva (“scrucchiate”)
  • 100 g. di mandorle tritate
  • 20 g. di cioccolato fondente
  • un pizzico di cannella (facoltativo)
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Versare in una ciotola il vino e l’olio mescolare e versare a pioggia la farina, quella che serve, fino a formare una palla liscia e omogenea, non lavoratela troppo, non serve e fatela riposare.
  2. Nel frattempo preparare il ripieno : tostare le mandorle precedentemente tritate,(procedimento facoltativo)
  3. mescolarle insieme alla marmellata d’uva, quindi aggiungere il cioccolato a pezzetti e il pizzico di cannella.
  4. Stendere la pasta non troppo sottile e formare dei dischi di circa 6-7cm di diamentro.
  5. Riempirli con un cucchiaio di ripieno e chiudere formando dei torcetti..(vedi foto)
  6. Cuocere in forno per 20 min. circa a 180°C , appena iniziano a colorarsi togliere subito la pasta, deve rimanere piuttosto bianca.
  7. Spolverare a piacere di zucchero a velo oppure con zucchero semolato.
  8. A me piacciono piu’ con lo zucchero a velo...fantastici appena sfornati con un bel caffe’.
Preparazione
Cottura
Totale
 

 

tarallucci abruzzesi macro

 

tarallucci abruzzesi

 

Con questa ricetta partecipo al contest di “Vivi in cucina”.
contest risveglio al b&b
Con questa ricetta partecipo alla  RACCOLTA DI DOLCI ALL’OLIO DI OLIVA
organizzato da Le padelle fan fracasso e da Anna Ferna mordi e fuggi
logo contest raccolta olio oliva
Con questa ricetta partecipo alla raccolta:
I Love Abruzzo: Raccolta ricette dell’Abruzzo
I Love Abruzzo: Raccolta ricette dell’Abruzzo
con questa ricetta partecipo alla raccolta Aspettando il Natale… di Giochi di Zucchero
raccolta Aspettando il Natale

18 pensieri su “Celli Ripieni

  1. Non li ho mai provati , ne’ sentiti (sono di Piacenza), una bella novita’ per me , sembrano proprio buoni!Che ne dici della marmellata di amarene non troppo dolce?
    Inserita nel contest, grazie.
    Ciao, Vivi

    1. Va bene anche la marmellata di amarene, piu’ o meno tutte le marmellate di frutti rossi si addicono, non rischi che siano troppo dolci perchè come vedi la pasta è fatta senza zucchero.
      Ti ho inserita nella lista dei miei blog preferiti! grazie a te per la partecipazione al contest. un abbraccio Annalisa!

  2. ciao Annalisa
    grazie di aver partecipato alla nostra raccolta! Ti ricordo che si tratta di una raccolta, non si vince e non si perde..ho sbagliato io nel titolo e google non me lo fa correggere 🙁
    grazie ancora ti inserisco subito
    un bacio

  3. Hi!
    I used to have these when I was little and would go on holiday to Italy with my family. Its taken me years to track down this recipe as I never knew what they were called! I can’t wait to surprise my father with these at Christmas!!
    Baci baci baci grazie!!

    1. Hi Alessandra, I’m very happy you found these and taken the receipe! they are useful used at Christmast and sure you’ll surprise your father! thanks for your visit, you’re always the welcome!! thank’s a lot….nice to meet you! lot’s of giving byeb bye Annalisa

  4. Ho provato la ricetta ed è venuta bene: sembrano proprio quelli che mangiavo dalle zie abruzzesi. Ho una domanda tecnica: come re-impastare i ritagli di pasta dopo aver fatto i cerchi la prima volta? Io ci ho provato e con molta fatica sono riuscita a stendere la “sfoglia”. Un terzo giro non ci sono proprio riuscita … siccome non ci posso credere che una volta buttavano tutta quella pasta, tu hai qualche consiglio?
    Grazie mille.

    1. Ciao Mimma!!!!Sono contenta per il risultato che hai ottenuto, quando li faccio (ora è da un bel po’ di tempo che non succede purtroppo ) il loro profumo mi rimanda proprio a casa di nonna! Per quanto riguarda l’impasto in avanzo da re-impastare, di solito non mi da problemi, pero’ credo che il trucco sia quello di non spolverare eccessivamente il piano di lavoro di modo da non inglobare ancora ulteriore farina cosi da indurirlo.
      Si potrebbe anche, al momento della preparazione iniziale della pasta, stare un po’ “indietro” con la dose di farina, cosi’ si parte con un impasto leggermente piu’ morbido . Spero di esserti stata di aiuto! un abbraccio e Buon anno!

      1. Grazie mille! Ho fatto così come hai suggerito: ho lasciato l’impasto un po’ indietro e il “reimpasto” è stato agevole (e anche il risultato buono: la pasta non era troppo croccante, ma … giusta!)
        Grazie ancora e buon anno anche a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rate this recipe: